Categorie
Viaggi Family

Capodanno in camper, con la famiglia, dove andare: Roma, Toscana e parchi divertimento

Sono sempre più numerose le persone che decidono di trascorrere il Capodanno in camper. Dove andare è sempre un punto di domanda alla quale sarebbe un bene pensare ad una risposta precoce, soprattutto se si ha la voglia e il modo di scoprire il mondo, la bellezza di nuove civiltà, l’incanto ed il fascino arcano dei paesaggi che soltanto in mobilità si ha l’occasione di scorgere.

La notte di San Silvestro viene celebrata in tutto il mondo. E questo la dice lunga su quella miriade di destinazioni che i possessori di una roulotte (rimanendo nell’ottica di trascorrere l’ultimo dell’anno a bordo di un camper) possono prendere in considerazione per passare in compagnia di amici, parenti e conoscenti una delle ricorrenze più belle che esistano. Le meravigliose terre del Lazio e della Toscana, così come gli straordinari 31 dicembre a tema organizzati all’interno dei principali parchi di divertimento presenti in Italia sono solo alcuni degli esempi più importanti di quanto sia variegata la scelta di destinazioni da poter prendere in esame per passare le feste nel modo giusto.

Capodanno in camper, dove andare per un soggiorno speciale

Capodanno in camper. Dove andare per poter trascorrere un soggiorno speciale, in compagnia di chi si vuole bene? Le destinazioni sono variegate. Quando si ha un mezzo su cui compiere un itinerario di viaggio nel pieno della comodità, è chiaro, diventa tutto più semplice. Lo sa bene chi ama viaggiare a bordo di una roulotte, facendo della vacanza in mobilità un’esperienza di vita totalizzante.

Le destinazioni più gettonate, i castelli di Roma e la Toscana

Tra le innumerevoli destinazioni da poter prendere in considerazione, meritano una menzione particolare quelle situate nei pressi delle aree geografiche contraddistinte dalla presenza di una forte attrazione turistica. A Roma, ad esempio, città che conta milioni di turisti ogni anno, trascorrere l’ultimo dell’anno in modo sereno e spensierato è possibile attraverso l’organizzazione di una serie di escursioni pronte a catturare l’attenzione di adulti e bambini di qualsiasi fascia d’età.

Una valida alternativa, in questo senso, può essere considerata una gita fuori porta con annesso soggiorno presso uno dei più antichi castelli della capitale, all’interno dei quali poter trascorrere momenti all’insegna del relax, dell’interesse verso l’arte, la storiografia e la cultura latina e del divertimento assicurato. Anche in Toscana, regione ricca di terre che ospitano manifestazioni ed eventi ai quali partecipa la stragrande maggioranza dei flussi turistici proveniente da tutto il mondo, il 31 dicembre passa difficilmente inosservato. Una buona idea connessa all’opportunità di passare una vacanza nella terra di Dante può essere quella di prendere parte ad una festa a tema fiabesco, in modo tale da suscitare il più ampio interesse da parte dei bambini e degli adolescenti.

Il fondamentale ruolo dei parchi divertimento

Nell’ottica dell’organizzazione capillare di un Capodanno in camper, giocano un ruolo fondamentale i parchi divertimento, presenti in maniera numerosa su tutto il territorio nazionale. In questo caso, muoversi tra le opportunità a proprio favore diventa ancora più semplice anche se maggiormente complesso, dato l’imbarazzo della scelta che può esserci tra la preferenza nei confronti delle varie destinazioni prese in considerazione. I parchi a tema maggiormente apprezzati dai turisti italiani e stranieri, infine, sono Gardaland e Mirabilandia, ma anche il Rainbow di Val Montone, il Caneva Acqua Park di Verona e l’Italia in Miniatura a Viserba di Rimini dimostrano di saper fare la differenza.