Categorie
Viaggi Family

Cantine dei Bambini: quali visitare nelle Langhe

Se in quanto a vino puoi vantare un livello di competenze decisamente fuori dal comune, allora avere una panoramica ben chiara circa le cantine da visitare Langhe è davvero un vantaggio considerevole

In particolar modo, quello delle Cantine dei Bambini viene considerato, in tal senso, un’esperienza unica ed irripetibile, di un appuntamento imperdibile per te e per la tua famiglia è .

Cantine dei Bambini: di cosa si tratta?

In estrema sintesi, di tutta una serie di appuntamenti contraddistinti da frequenza ciclica. Argomento centrale, come si può facilmente intuire, è la degustazione del vino, molto apprezzata tra gli adulti, e l’accurata descrizione di un territorio unico e affascinante, come quello delle Langhe Piemontesi, situate tra la provincia di Asti e quella di Cuneo.

In questo lasso di tempo, invece, i bambini si divertono nelle colline piemontesi, conoscendo dal punto di vista didattico il vino e le specialità locali, dalla tipologia di uva adottata per la vendemmia a tutti i segreti del processo di vinificazione. Un apprendimento che, specie per i più piccoli, costituisce davvero un’occasione più unica che rara. Tra la riscoperta dei giocattoli in legno e la possibilità di scoprire nei dettagli tutto ciò che concerne l’universo della coltivazione, il divertimento sembra essere garantito.

Flessibilità ai massimi livelli: come ci si muove a livello di programma?

Le cantine delle Langhe, al fine di rendere unica questa esperienza, si stanno muovendo a regola d’arte, ossia dando risalto nel loro programma alla giornata intera da trascorrere in famiglia.

Prossimo appuntamento? Un altro evento evergreen: la Fiera del Tartufo di Alba.

Il successo di questo spazio educativo-ludico

Questo spazio viene allestito con cura certosina in occasione della Fiera del Tartufo di Alba: Vinum, questo è il titolo dell’evento primaverile che la città di Alba dedica al vino, appare sì un progetto dedicato agli appassionati della bevanda degli dei. Tuttavia, non trascura in alcun modo lo spazio dedicato ai bambini. D’altronde, non c’è da meravigliarsi, visto che le organizzatrici di questo evento, che si accinge a divenire un vero e proprio cult, sono 4 donne. O meglio ancora 4 mamme: Jole, Monica, Paola e Sara.

La loro idea di fondo? Dimostrare che attraverso dei simpatici giochi in cantina, i bambini possono imparare molto sul vino. Un approccio didattico educativo e ludico allo stesso tempo. A fare da protagonisti indiscussi, in seconda battuta, vi sono i balocchi di decenni addietro: a presentarli nella manifestazione è Renato Priolo che, nel suo agriturismo di Alba, permette ai visitatori di esplorare a fondo le bellezze che il territorio piemontese ha da offrire. Specie a livello alimentare, dove le cantine da visitare Langhe meritano di sicuro.

Conclusioni

Le cantine delle Langhe così come i piccoli vigneti di famiglia si lasciano apprezzare per l’eccellenza del vino, per il rapporto qualità-prezzo decisamente conveniente, specie nei periodi di bassa stagione e per gli spuntini particolarmente deliziosi.

A molti non sfugge affatto quanto siano incredibili le visite in questi contesti, dove regna un’atmosfera cordiale, tipica del clima familiare. Un viaggio da fare in famiglia o, perché no, anche da soli.