Aloe Arborescens: benefici della pianta naturale di Sicilia

Aloe Arborescens benefici della pianta naturale di Sicilia

Differenza tra un’aloe coltivata naturalmente e quella coltivata in modo artificiale

La maggior parte delle piante di aloe che si trovano in commercio, o comunque quelle che hanno ”donato” le loro particelle benefiche per molteplici tipologie di prodotti, purtroppo sono sono cresciute in modo naturale. Ebbene sì, nonostante molti dei benefici della pianta rimangano, è necessario distinguere tra l’aloe che viene fatta crescere in modo completamente naturale e quella che, invece, lo fa con l’aiuto di agenti chimici. Sono tecniche utilizzate per garantire alla pianta di crescere senza subire danni se coltivate in ambienti con una temperatura non ideale; l’aloe viene messa in delle serre che simulano il clima più adatto a loro, che potrebbe quindi non corrispondere alla temperatura effettiva dell’ambiente circostante.

Il problema si verifica a causa dell’assenza di luce naturale data dal sole, il quale dona alcuni principi attivi necessari alla sopravvivenza della pianta. L’assenza del sole porta ad una carenza di tali principi attivi che potrebbe facilitare l’aumento di agenti nocivi. In termini commerciali, quindi, è necessario evitare al massimo la possibilità di tale scenario utilizzando pesticidi e fertilizzanti. Per maggiori informazioni sulla coltivazione naturale del pieno rispetto della Terra e della sua potenzialità è possibile consultare il sito sull’aloe arborescens di Dr. Aloes in particolare riguardante le piante di aloe della Sicilia.

Aloe Arborescens: di cosa si tratta

Tra le specie di Aloe con un’altissima quantità di proprietà benefiche possiamo citare, infatti, l’Aloe arborescens.
L’aloe Arborescens viene utilizzata a scopo medico in molteplici farmaci, ma anche in cosmetici e creme. Ciò è dato soprattutto al fatto che questa tipologia di pianta ha la capacità di uccidere germi e batteri, aiutando a combattere anche malattie gravi come il cancro e allo stesso tempo prevenire eventuali metastasi. E’ chiaro che una pianta da sola non può fare miracoli, ma sicuramente può essere un ottimo alleato per stimolare le difese immunitarie.

A seguire, possiamo citare i benefici a livello intestinale, infatti viene inserita in medicinali che combattono il bruciore di stomaco e il gonfiore addominale. Inoltre, presenta proprietà lassative e migliora la flora batterica. Ha la capacità di combattere funghi e infezioni come la candida, l’herpes ma anche patologie come l’HIV-1. Funziona anche come antidolorifico.

Possiamo trarre, quindi, la conclusione che l’aloe arborescens deve essere sempre presente nei nostri prodotti o medicinali, e in particolare se si tratta di piatte coltivate in modo naturale. E’ chiaro che in questo caso i benefici saranno maggiori rispetto all’aloe coltivata con l’aiuto di prodotti chimici. E’ importante garantire il meglio sia al proprio organismo che al proprio corpo.

Tutti questi benefici sono dati anche dalla presenza di tantissime vitamine e sali minerali presenti nelle foglie della pianta; ad esempio, al loro interno possiamo trovare un raro minerale altamente antiossidante, ovvero il cosiddetto germanio. Ma non solo: nelle foglie sono presenti anche calcio, zinco, fosforo, ferro, potassio, sodio e magnesio, importantissimi per il nostro organismo. Nell’aloe arborescens di Dr. Aloes sono presenti tutte queste proprietà, dato che le piante sono coltivate in modo totalmente naturale.

In quali casi è da evitare l’aloe arborescens

E’ vero, tutti questi benefici sono molto allettanti e a sentirli porterebbero chiunque a consumare l’aloe arborescens o comprare prodotti che la contengono. E’ necessario, però, ricordare che in alcuni casi va evitata, soprattutto dato l’effetto lassativo, per esempio in soggetti che soffrono di colite, ma anche durante la gravidanza e l’allattamento. In ogni caso, se non si è certi degli effetti che la pianta potrebbe causare al proprio organismo è sempre meglio consultare il proprio medico.