Materassi in memory, vantaggi e come sceglierli

Materassi in memory, vantaggi e come sceglierli

Da diversi anni i materassi in memory hanno fatto la loro comparsa sul mercato, conquistando di fatto le masse per le loro prerogative molto importanti.

Nel nostro articolo vogliamo andare a vedere da vicino le caratteristiche di questi modelli di materasso, per andare a capire quali sono i vantaggi che si ottengono usandoli, e come fare per scegliere quello che sia davvero ottimo per le proprie esigenze.

Materassi in memory: quando è una scelta giusta

Quando si va a scegliere un materasso, spesso non si hanno le competenze necessarie per essere certi di fare la scelta giusta, ancora di più quando ci si rivolge ad un modello particolare come quello in memory. Ecco quando è necessario rivolgersi a questo tipo di materasso:

  • Nel caso in cui si soffre di mal di schiena oppure qualsiasi tipo di dolori articolari.
  • Nel caso in cui, mentre si è distesi a letto, si hanno delle sensazioni fastidiose come di una pressione su qualche parte del corpo.
  • Nel caso in cui siamo soggetti che durante il sonno si muovono molto.
  • Nel caso in cui il nostro sonno sia normale, ma si abbia nel letto qualcuno che durante la notte si muove molto.

Materassi in memory: i vantaggi

I vantaggi che si hanno utilizzando un materasso in memory sono diversi, andiamo a vedere quelli principali:

  • Sollievo dalla pressione: grazie la materasso in memory si può contare su una distribuzione migliore del proprio peso, cosa che non avviene con le altre tipologie di materassi. Consideriamo che i maggiori punti di pressione sono quelli all’altezza delle spalle e dei fianchi. Togliendo di fatto questi punti di pressione, si aiuta a eliminare quali del tutto mal di schiena e dolori, così da poter riposare meglio la notte.
  • Sostegno alla colonna vertebrale: le persone che soffrono regolarmente di dolori legati alla zona lombare o mal di schiena di diverso tipo, necessitano di fatto di un supporto importante che permetta loro di smaltire la tensione mentre dormono. Grazie alla naturale capacità di adattarsi al corpo, si aiuta il naturale allineamento della spina dorsale, mentre con gli altri materassi si ha la dannosa costrizione a stare sempre dritti.
  • Libertà di movimento: si tratta di un materasso molto utile per le coppie, in quanto quando uno dei due si muove l’altro non viene disturbato. Ciò è dovuto al fatto che il memory foam non trasmette il movimento.
  • Durata eccellente: i materassi in memory sono molto conosciuti per la loro durata molto elevata, infatti, assicurano almeno 15 anni di ottimo sonno senza che riportino cambiamenti nella forma.
  • Igienici e anallergici: la loro struttura e composizione li rende elevatamente igienici, e perfetti per chi soffre di allergie. Tutto ciò perché questo materiale non trattiene l’umidità del corpo e non è particolarmente amato dagli acari.

Come scegliere un materasso in memory

Andiamo a vedere quali sono le caratteristiche da osservare per scegliere il giusto materasso in memory:

  • Gli strati: un elemento essenziale da tenere in conto è che i migliori materassi in Memory presentano più strati di Memory foam.
  • Altezza: anche l’altezza è un elemento importante nei materassi in memory, i quali vanno da un minimo di 20 ad un massimo di 24-25 cm. maggiore è l’altezza migliori saranno le risposte del materasso in fatto di accoglienza e comfort.
  • La traspirabilità: altro elemento fondamentale è quello della traspirabilità, e in merito a questo è utile dirigersi su prodotti più avanzati con le schiume Breeze, che hanno un livello di traspirabilità da 30 a 50 volte maggiore rispetto alle normali schiume Memory.
  • Il prezzo: trattandosi di un prodotto molto importante per la salute fisica e quella del sonno, non si deve badare a spese. Il prezzo giusto è intorno ai 1000 €, perché considerando che la durata minima del materasso è 15 anni, costerà solo 5,55 € al mese.