Categorie
Bambini

Bimbibo, l’organizzazione del tempo libero dei bambini, tra campi estivi e attività didattiche

Nell’ambito delle attività messe in campo per la rassegna Bimbibo, la città di Bologna si rende il luogo ideale dove i bambini di tutte le età residenti in Emilia-Romagna possono trascorrere il tempo libero all’insegna del relax, del divertimento assicurato e delle gite fuori porta che possano servire ad arricchire il loro bagaglio storico-culturale. Tra svolgimento di attività ludico-ricreative, organizzazione di laboratori e seminari e realizzazione di campi estivi, sono davvero tante le opportunità che i più piccoli hanno dalla loro parte e che possono cogliere al volo durante tutto l’arco della stagione più calda dell’anno.

Bimbibo e organizzazione dei campi estivi

La città di Bologna è annualmente coinvolta in una serie di attività che aiutano anziani e bambini a trascorrere l’estate e non solo all’insegna del benessere sia fisico, sia psicologico. Al fine di venire incontro alle loro necessità, Bimbibo svolge un’azione molto interessante perché offre manforte a chi ha bisogno di svagarsi, pur restando relegato nei confini della città. L’organizzazione dei campi estivi viene vista come un’attività capillare che contempla la possibilità, in favore dei più piccoli, di prendere parte a laboratori creativi, corsi di pittura, corsi di scrittura, giochi di società e ad una gamma di attività a sfondo didattico piuttosto ampia e differenziata per fasce d’età.

Lo svago dei bambini e il fondamentale ruolo dei musei

I musei presenti all’interno della città bolognese svolgono un ruolo di primaria importanza nell’ottica di un’organizzazione sempre più capillare delle attività che possano al meglio suscitare l’interesse di bambini e ragazzi che vivono le fasi di vita più disparate, tra infanzia e adolescenza. Il MAMbo (acronimo del conosciutissimo Museo d’Arte Moderna di Bologna) organizza ad esempio una rassegna estiva molto interessante per i bambini dai 6 agli 11 anni, mettendo in campo iniziative atte a sensibilizzarli adeguatamente rispetto alle loro esigenze d’apprendimento. Nella fattispecie, si tengono workshop gratuiti, seminari e incontri con persone aventi un ruolo attivo nel mondo della cultura. Si susseguono tante altre iniziative capaci di catturare la loro attenzione nei riguardi dell’importanza sociale di uno dei centri d’arte più apprezzati della Penisola. Si redigono, infine, contenuti interessanti sempre pronti a coinvolgere un pubblico vasto e differenziato, non solo in base all’età, ma anche in relazione al background che viene a crearsi durante i giorni più intensi della manifestazione. Il canale youtube MAMbo Channel raccoglie, mette insieme e pubblica i contenuti multimediali ritenuti più interessanti, direttamente girati dai bambini tramite l’ausilio dei loro smartphone, dei loro tablet e delle loro videocamere di ultima generazione.

Letture in itinere e quaderni didattici dall’elevato profilo storico

Un’attenzione particolare viene focalizzata, infine, sulle svariate centinaia di letture in itinere consigliate dal personale docente ai bambini che mostrano una certa sensibilità verso i temi d’interesse storico e artistico. Questi hanno l’opportunità di curare la redazione di quaderni didattici dall’elevato profilo storico, che hanno come obiettivo principale quello di fornire loro quante più informazioni possibili riguardanti la vita sociale dell’antico Egitto.