Chiave bulgara: cos’è e a cosa serve

Chiave bulgara: cos'è e a cosa serve

Se ti è capitato di parlare con amici e di sentire nominare la chiave bulgara, per la sua fama di apriporta da parte di ladri e malintenzionati, potresti sentire la necessità di approfondire l’argomento.

Non farti trarre in inganno dal fatto che possiedi una porta blindata, perché quello che conta è l’eventuale presenza della serratura a doppia mappa, che la chiave bulgara apre.

Come funziona la chiave bulgara e chi la può utilizzare

La chiave bulgara, chiamata anche grimaldello bulgaro, è uno strumento metallico, in grado di riprodurre le serrature a doppia mappa, senza lasciare traccia di effrazione.

Il nome di questo strumento è da ricondurre ai tempi della guerra fredda, durante la quale le spie bulgare utilizzavano questo mezzo per introdursi nelle abitazioni del nemico.

La struttura della chiave bulgara è formata da un elemento morbido e da un tensore; inserendo entrambi gli strumenti nella serratura, la chiave riproduce una sorta di chiave provvisoria, che è possibile facilmente duplicare con un acciaio in torno.

Successivamente, quindi, sarà possibile aprire la porta di casa senza scassi e rumori, con i danni che tutto ciò consegue.

Se la chiave bulgara è talvolta impiegata dagli stessi proprietari degli appartamenti per aprire la serratura nei casi di necessità, è vero però che questo strumento è più spesso utilizzato dai ladri.

Va anche sottolineato il fatto che il grimaldello bulgaro è facilmente reperibile in rete e, addirittura, sono disponibili diversi tutorial che spiegano come fabbricarne uno con metodi fai-da-te.

Come difendersi dalla chiave bulgara

Innanzitutto, la chiave bulgara non è in grado di aprire tutte le serrature, ma solamente quelle a doppia mappa.

Quest’ultima è la classica serratura presente nelle vecchie porte, che possono essere anche blindate, e che si apre mediante una chiave lunga che termine con alcune dentellature.

Se la tua porta presenta questo tipo di apertura, allora sappi che l’ideale sarebbe di cambiare la serratura o, nel caso in cui non sia possibile, sostituire integralmente la porta.

Tornare a casa dalle vacanze, da un week end fuori casa o, semplicemente dal lavoro e trovare l’abitazione a soqquadro rappresenta un’esperienza che chi ha vissuto non vuole nemmeno ricordare.

Soprattutto nelle grandi città, prima fra tutte Roma, i furti negli appartamenti sono all’ordine del giorno, anche quando gli abitanti si trovano all’interno della propria casa, come è facile leggere nel quotidiano online Roma Today, che si occupa di fatti di cronaca nella Capitale.

Inoltre, i costi del pronto intervento a cura del fabbro e della sostituzione della serratura, o peggio, della porta, sono spesso più elevati di quelli che sosterresti con un semplice cambio, a favore di un sistema con cilindro europeo, resistente nei confronti della chiave bulgara.

Per consultare un professionista serio e preparato, puoi rivolgerti a fabbroroma.net, un’azienda familiare che da anni opera a Roma e provincia, con esperienza e conoscenza approfondita del settore.

Conoscere le migliori serrature per difendersi dal grimaldello bulgaro

Quindi, qualora dovessi trovarti in uno stato di necessità dovuto alla dimenticanza della chiave di casa, invece di optare per la chiave bulgara, è raccomandabile rivolgerti a un servizio di pronto intervento.

Inoltre, se ancora la porta della tua abitazione supporta una serratura a doppia mappa, è consigliabile sostituirla con una blindata, dotata di serratura con cilindro europeo.

Si tratta di un sistema con chiave piatta e codice, che utilizza componenti antisondaggio, specifiche barre antistrappo ed elevata resistenza nei confronti dei trapani, anche quelli a percussione.

Per l’acquisto e la posa della serratura anti chiave bulgara con cilindro europeo è indispensabile rivolgersi a un fabbro specializzato, che installi un prodotto certificato secondo la normativa europea e sia di elevata qualità.

Un sistema alternativo a quello meccanico è rappresentato dalla chiusura della porta con funzionamento elettrico e, quindi, automatizzato.

Il meccanismo funziona con il bloccaggio dei pistoni che si trovano all’interno della serratura.
Per questo, la chiave bulgara non ha nessuna efficacia nei confronti di questo sistema, azionato da un telecomando a batterie.